10.000 ettari di suolo pubblico destinati alla coltivazione di erbe aromatiche in Grecia

Un’interessante iniziativa sta per essere presa in Grecia. Il Ministro per lo sviluppo rurale e dell’alimentazione, Evangelos Apostolou, ha annunciato un piano per il rilancio della coltivazione di erbe aromatiche.

Il Ministro ha annunciato che saranno concessi  1.000.000 ettari di terreno pubblico a 100 giovani della regione di Eordea (nel Nord della Grecia) che hanno presentato domanda per l’ammissione al programma riservato ai giovani agricoltori per la coltivazione agricola.

La zona individuata nel programma è quella di Kozani caratterizzata da una notevole esperienza degli operatori agricoli, dalle specificità naturali del sottosuolo e dal microclima favorevole e su cui già opera  un’unità specializzata nella coltivazione di erbe aromatiche. La zona di Kozani, ad esempio, è famosa per l’abbondante produzione di un’ottima qualità di zafferano.

L’ambizioso obiettivo fissato dal ministero è quello di aumentare la coltivazione di piante aromatiche dai 40.000 ettari ai 100.000 in un anno.

Se dovesse andare a buon fine, il progetto sarebbe una ottima iniziativa che tende innanzitutto ad aumentare la produzione di prodotti agricoli greci che, per la qualità, potrebbero trovare una buona collocazione sul mercato globale con una conseguente positiva ricaduta economica sul territorio oltre che con la necessaria preservazione dell’ambiente.